Le novità del sistema

Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Materiale A stampa

Trovati 71 documenti.

Amore e inganni
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Stillman, Whit

Amore e inganni : Love & Friendship / un film di Whit Stillman ; ispirato al romanzo più divertente di Jane Austen ; [con] Kate Beckinsale, Chloe Sevigny

Milano : Eagle Pictures [distributore], [2017]

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • Prestabile dal: 24/08/2019

Abstract: A Langford, nel Regno Unito, alla fine XVIII secolo la vedova Lady Susan è sotto attacco di vari pettegolezzi riguardo alla sua vita amorosa. È costretta dunque a lasciare la residenza di famiglia per stabilirsi a Churchill dai parenti del defunto consorte. Con lei parte pure la figlia Frederica. La cognata Catherine non accetta i comportamenti scandalosi di Lady Susan, ma sembra impotente contro la fascinosa vedova, che intende sedurre il fratello di Catherine, Reginald, e al contempo maritare la figlia con il ricchissimo ma ebete Sir James Martin.

[Archivio elettronico] Fortunata
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Castellitto, Sergio

[Archivio elettronico] Fortunata / un film di Sergio Castellitto ; scritto da Margaret Mazzantini ; Jasmine Trinca, Stefano Accorsi, Alessandro Borghi, Edoardo Pesce, Nicole Centanni e Hanna Schygulla [attori] ; musiche Arturo Annecchino ; montaggio Chiara Vullo ; fotografia Gian Filippo Corticelli

Milano : Universal Studios, c2017

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • Prestabile dal: 25/04/2019

Abstract: Fortunata è una donna sulla trentina che sta crescendo da sola la figlia Barbara di otto anni in un quartiere degradato di Roma. È agosto, la città è semivuota, e Fortunata va di casa in casa a fare (in nero) messe in piega e shatush ad amiche e vicine, coltivando il sogno di aprire un suo negozio di parrucchiera e conquistare così un minimo di indipendenza economica. Franco, il marito allontanato da casa, da cui Fortunata non è ancora separata legalmente, la tormenta con visite inaspettate, insulti gratuiti e aggressioni sessuali. Chicano, il suo migliore amico, è un tossico con una madre straniera, Lotte, che sta scivolando nel buco nero dell'Alzheimer. L'incontro con uno psicoterapeuta infantile, Patrizio, cui è stato affidato dai servizi sociali il sostegno psicologico a Barbara, si presenterà a Fortunata come l'opportunità di cambiare la propria vita. Ma non tutti sanno sfruttare le buone occasioni, soprattutto se a guidare le loro azioni è una cronica mancanza di autostima e una sfiducia nella capacità (o il diritto) di essere, nella vita, fortunati.

David Lynch. The art life
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Nguyen, Jon

David Lynch. The art life / un film di Jon Nguyen, Nick Barnes, Olivia Neergaard-Holm

Milano : Feltrinelli, 2017

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Trolls
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Trolls / directed by Mike Mitchell ; screenplay by Jonathan Aibel & Glenn Berger ; story by Erica Rivinoja

[Milano] : Twentieth Century Fox Home Entertainment, c2017; Mondadori 2017

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 1
  • Prenotazioni: 1

Abstract: I Troll sono piccole creature che vivono in uno stato quasi perpetuo di felicità, cantando, ballando ed abbracciandosi tutto il giorno. Tuttavia vengono scoperti dai Bergen, enormi creature che pensano di non poter provare allegria, e che si convincono di poterla ottenere soltanto mangiando un Troll; Re Peppy, sovrano dei Troll, riesce però a scappare col suo popolo attraverso dei tunnel sotterranei il giorno in cui il principe dei Bergen, Gristle, avrebbe dovuto cibarsi del suo primo Troll. Il Re Gristle Senior, furioso, bandisce Chef, che era responsabile della preparazione dei Troll. Vent'anni dopo Poppy, l'euforica e raggiante figlia ventitreenne di Re Peppy, organizza una grande festa per celebrare l'anniversario della fuga dei Troll, nonostante i timori e gli avvertimenti del cupo e paranoico venticinquenne Branch, secondo cui il rumore dei festeggiamenti avrebbe attirato i Bergen. Effettivamente Chef, da lontano, nota i fuochi d'artificio e, precipitandosi sul luogo illuminato dalla festa, cattura un certo numero di Troll. Poppy, come altri, riesce a nascondersi e a non farsi catturare, ma scopre che nessuno tra i Troll rimasti ha il coraggio di avventurarsi nella città dei Bergen per salvare i loro amici. Riesce comunque a convincere il riluttante Branch, e insieme si dirigono verso la città dei Bergen. Grazie all'aiuto di una simpatica nuvola antropomorfa, Poppy e Branch riescono ad entrare nella città. Lì conoscono una sguattera, Brigida, che accetta di aiutarli in cambio di un appuntamento con il principe, di cui è innamorata. Sotto la falsa identità di Lady Glitter Brillantina, Brigida incontra il principe il quale, stando insieme alla nuova amica, si sente più contento. Tutti i Troll vengono liberati. Tutti tranne uno: Creek, che tutti pensano sia stato mangiato dal principe. Inaspettatamente, scoprono che è vivo, e decidono di salvarlo; purtroppo, però, così facendo cadono in un trappola architettata da Chef e dal loro amico, che si era venduto ai Bergen. Diventano tutti tristi ma Branch canta per Poppy per rallegrarla e (attraverso la canzone) confessa il suo amore per lei, sorprendendo Poppy che lo ricambia e insieme ripristinano i colori di tutti i Troll. Proprio prima di essere serviti, i Troll vengono salvati da Brigida che ha intenzione di sacrificarsi per i Troll. Insieme agli altri Troll, Poppy rivela ai Bergen che Brigida è Lady Glitter Brillantina e che, per essere felice, non è necessario mangiare i Troll; infatti il sentimento che Brigida e il principe Gristle provano vicendevolmente, fa comprendere ai Bergen che la felicità non devi metterla dentro di te ma è già lì, basta solo che qualcuno ti aiuti a trovarla. I Troll invitano i Bergen a cantare e ballare con loro, facendoli sentire felici. Chef vuole uccidere tutti i Troll ma viene buttata fuori dalla città, sopra un carrello portavivande, insieme al Troll traditore, Creek. I Troll e i Bergen accettano di vivere in pace, e Poppy è incoronata regina dei Troll. Sul rinnovato albero dei Troll, Poppy e Branch condividono un abbraccio. Nella scena dopo la canzone finale, durante i titoli di coda, il carrello portavivande su cui si trovano Chef e Creek si ferma su una collina in mezzo al nulla. Chef cerca di mangiare Creek, ma la collina si apre per rivelare la bocca di un essere gigantesco che li ingoia entrambi.

Harry Potter e il calice di fuoco
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Newell, Mike

Harry Potter e il calice di fuoco / directed by Mike Newell ; screenplay by Steve Kloves ; based on the novel by J. K. Rowling ; music by Patrick Doyle

Ed. speciale

Milano : Warner Bros. Entertainment, 2016

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Harry Potter, nel sonno, ha una visione stranamente realistica in cui vede il custode di una villa abbandonata venire ucciso da un informe Lord Voldemort, dopo averne spiato una conversazione con Peter Minus, alias Codaliscia, fuggito poche settimane prima, e un uomo sconosciuto a cui Voldemort assegna il compito di catturare il giovane ragazzo. Invitato alla Tana dall'amico Ron Weasley, Harry assiste successivamente all'emozionante finale della Coppa del Mondo di Quidditch tra Irlanda e Bulgaria, assieme a Hermione Granger, alla famiglia Weasley, a Cedric Diggory e suo padre Amos. Durante i festeggiamenti per i vincitori, alcuni celebri Mangiamorte, i seguaci di Voldemort, comparsi inaspettatamente dopo un decennio di latitanza ed inattività, seminano il panico. Tra di loro vi è l'uomo misterioso del sogno di Harry, che lancia nel cielo il famoso e terribile simbolo del Signore Oscuro, il Marchio Nero. Il trio fa ritorno ad Hogwarts per frequentare il quarto anno di istruzione. Il nuovo professore di Difesa contro le Arti Oscure è il celebre ed eccentrico ex Auror Alastor Moody (detto anche Malocchio Moody), che nel corso delle sue lezioni si dimostrerà parecchio coraggioso, severo e soprattutto anticonformista: infatti mostrerà all'intera classe le tre Maledizioni Senza Perdono, tra cui l'Anatema che Uccide, l'Avada Kedavra. Durante l'anno, Harry si trova coinvolto suo malgrado nel Torneo Tremaghi, una leggendaria competizione che prevede il superamento di tre pericolose prove di abilità. Harry deve quindi competere con altri tre talentuosi maghi, due provenienti da scuole diverse: Viktor Krum (celebre Cercatore della squadra di Quidditch bulgara) da Durmstrang, Fleur Delacour da Beauxbatons e Cedric Diggory, quest'ultimo della sua stessa scuola, appartenente alla casa di Tassorosso. Harry avrà un litigio con Ron, convinto che l'amico non voglia condividere con lui le modalità della sua iscrizione al Torneo, che in effetti sarebbe concessa solo a chi ha già compiuto 17 anni. Harry riesce a superare la prima prova (sconfiggere un drago, un Ungaro Spinato) e la seconda (salvare un amico dal Lago Nero infestato da Maridi); l'ultima prova consiste nel superare un labirinto disseminato di pericolosi ostacoli magici per recuperare il trofeo, la Coppa Tremaghi nel centro di esso, che si rivelerà essere, a sorpresa, una Passaporta. Harry e Cedric la toccano contemporaneamente e vengono trasportati in uno spettrale cimitero, dove ad attenderli c'è Peter Minus, che uccide Cedric su ordine di Voldemort. Ha così inizio il rituale di resurrezione di Voldemort: Minus si taglia una mano, gettandola nel calderone nel quale si trova anche la forma semiumana del Signore Oscuro, poi recupera le ossa del padre di Voldemort, Tom Riddle Senior, sepolto in quel cimitero, infine preleva del sangue da Harry con un pugnale. Voldemort risorge e affronta Harry, ma senza successo: il ragazzo viene aiutato a fuggire dagli spiriti dei suoi genitori, di Cedric e del custode, fuoriusciti dalla bacchetta di Voldemort dopo il singolare fenomeno del Prior Incantatio, dovuto ai nuclei gemelli delle due bacchette magiche. Il ragazzo riesce quindi a ritornare ad Hogwarts, sempre grazie alla Passaporta, portando con sé il corpo di Cedric. Harry comunica a tutti che Lord Voldemort è risorto. Moody cerca di farsi raccontare da Harry gli avventimenti del cimitero, facendo insospettire Harry, poiché egli non aveva accennato al luogo dell'accaduto; Moody diventa sempre più nervoso e tenta di aggredire Harry, ma il preside Albus Silente e i professori Minerva McGranitt e Severus Piton riescono a smascherarlo: egli è infatti Barty Crouch Jr., figlio del responsabile del Torneo, Barty Crouch Sr. (assassinato da lui stesso), e fedele servitore di Voldemort, il quale assumeva costantemente la Pozione Polisucco per prendere le sembianze di Alastor Moody (infatti era stato lui ad iscrivere Harry al torneo e ad aver stregato la Passaporta affinché trasportasse Harry da Voldemort); in seguito viene ridata la libertà al vero Moody. Viene infine celebrata nella Sala Grande una commemorazione funebre in onore di Cedric Diggory, prima vittima della nuova ascesa del Signore Oscuro. Il film si conclude con il ritorno a casa delle due scuole, Durmstrang e Beauxbatons, osservato da una terrazza da Harry, Ron e Hermione.

Harry Potter e il principe mezzosangue
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Yates, David <1963- >

Harry Potter e il principe mezzosangue / directed by David Yates ; score composed by Nicholas Hooper ; screenplay by Steve Kloves ; based on the novel by J. K. Rowling

Milano : Warner Bros, 2016

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Un gruppo di mangiamorte provoca disagi e magie oscure anche nel mondo dei babbani, in cui Voldemort si sta estendendo, distruggendo il Millennium Bridge, case e procurando molti danni. Il gruppo di mangiamorte arriva poi a Diagon Alley dove i malvagi rapiscono con una mossa fenomenale il fabbricante di bacchette Olivander, per poi volatilizzarsi. A Diagon Alley, poco prima dell'inizio della scuola, Harry Potter e i suoi amici di sempre, Ron Weasley e Hermione Granger, si imbattono in Draco Malfoy, che si aggira per la strada magica con fare misterioso, diretto verso la bottega Magie Sinister, insieme alla madre, Narcissa Malfoy. Dopo averlo seguito, i tre maghi notano l'interesse di Malfoy per un particolare armadio esposto nel negozio e l'inquietante presenza di alcuni Mangiamorte, tra cui Bellatrix Lestrange e il lupo mannaro Fenrir Greyback. Harry comincia il suo sesto anno scolastico a Hogwarts. Durante l'anno è capitano della squadra di Quidditch di Grifondoro, nella quale entrano a far parte sia Ron, sia Ginny Weasley. Da qui, nasceranno alcune storie d'amore, tra Ron e Lavanda Brown (facendo scatenare la gelosia di Hermione) e tra Ginny e Dean Thomas. L'insegnante Severus Piton viene nominato insegnante di Difesa Contro le Arti Oscure, mentre la cattedra di Pozioni viene assegnata al professor Horace Lumacorno, vecchio amico del preside Albus Silente. Nel laboratorio di pozioni, Harry scopre per caso un manuale appartenuto a un misterioso "Principe Mezzosangue", esperto pozionista e ideatore di diversi incantesimi. Col passare del tempo, Harry sfrutta gli appunti del Principe Mezzosangue, ottenendo risultati sorprendenti in una materia nella quale aveva da sempre mostrato parecchie carenze. Dal manuale Harry impara, inoltre, un nuovo potente incantesimo, il Sectumsempra, che si rivelerà un incantesimo di magia oscura. Dopo aver ferito gravemente Draco Malfoy con l'incantesimo ideato dal Principe Mezzosangue, Harry viene persuaso dai suoi amici a sbarazzarsi del manuale, nascondendolo nella Stanza delle Necessità. Ron, in seguito a un litigio con Lavanda, si riappacifica con Hermione. Malfoy è sospettato da Harry di essere un Mangiamorte, dato che pensa sia stato lui a dare a Katie Bell la collana maledetta destinata a Silente e sia stato lui a mettere del veleno nell'idromele che ha bevuto Ron, guarito poi con un bezoar, destinato sempre a Silente. A Natale, i Mangiamorte attaccano ancora una volta, distruggendo la Tana. Durante l'anno Harry segue delle lezioni private con Silente, che riversa nel Pensatoio alcuni ricordi riguardanti avvenimenti fondamentali della vita di Lord Voldemort e del suo potere magico. Il compito più importante di Harry nel corso dei giorni trascorsi a Hogwarts è quello di ottenere un prezioso ricordo appartenente al professor Lumacorno, contenente informazioni di vitale importanza per conoscere e sconfiggere il Signore Oscuro. Il ricordo cercato e poi ottenuto, sotto l'effetto della Felix Felicis, svela il segreto degli Horcrux, oggetti magici oppure esseri viventi in cui Voldemort, tramite una magia oscura che richiedeva anche il commettere degli omicidi, aveva inserito in passato parte della propria anima per garantirsi l'immortalità dello spirito, così se il suo corpo veniva distrutto, egli non sarebbe morto perché una parte di esso restava legata alla Terra nell'oggetto o essere vivente trasformato in Horcrux. Per questo motivo Voldemort non era morto nel tentativo di uccidere il piccolo Harry, quando la maledizione gli era rimbalzata addosso. Il potere degli Horcrux l'ha sempre lasciato in vita, anche dopo il suo ritorno. Secondo alcune ipotesi gli Horcrux dovrebbero essere sette, numero detto da Voldemort adolescente nel ricordo, due dei quali sono già stati distrutti: l'anello di Orvoloson Gaunt, già distrutto quell'anno da Silente, rimasto però gravemente ferito dalla maledizione che lo aveva colpito quando l'aveva messo al dito, e il diario di Tom Riddle, già distrutto da Harry nella Camera dei Segreti quattro anni prima. Se si distruggessero anche i restanti quattro Horcrux (poiché l'ultimo brandello di anima risiede nel corpo di Voldemort stesso), Voldemort perderebbe la propria immortalità. Ottenuto il ricordo con il segreto tanto atteso, Silente chiede a Harry di accompagnarlo in una caverna per distruggere un presunto Horcrux già individuato, il medaglione di Serpeverde. I due maghi riescono a impossessarsi del medaglione, ma i potenti incantesimi posti a protezione dell'oggetto, tra i quali bere una pozione, indeboliranno seriamente Silente. Tornati a Hogwarts, Silente avverte il pericolo e ordina a Harry di nascondersi, ed egli obbedisce suo malgrado. Ad attendere il preside debole in cima alla torre di Astronomia c'è Draco Malfoy che, dopo aver disarmato l'anziano mago, svela il suo piano; ormai appartenente alle file dei Mangiamorte, Malfoy ha il compito di uccidere Silente per ordine di Voldemort, altrimenti sarebbe stato ucciso. Era tutto l'anno che cercava di farlo, con la collana su Katie Bell destinata a lui e con il veleno al posto dell'idromele, dimostrando che Harry aveva ragione. Con l'armadio svanitore nella Stanza delle Necessità e grazie a un suo gemello presente nel negozio di Magie Sinister, Malfoy ha creato un passaggio grazie a cui è riuscito a far arrivare al castello i Mangiamorte, i quali lo raggiungono sulla torre. Tuttavia, Malfoy non trova il coraggio per uccidere Silente. A sorpresa, interviene Piton che lo fa al suo posto, in virtù del Voto Infrangibile stretto con la madre del ragazzo per proteggerlo. Mentre fugge dalla torre assieme agli altri mangiamorte, con Harry che gli scaglia alle calcagna incantesimi del Principe Mezzosangue, Piton rivela al ragazzo di essere lui il Principe Mezzosangue e di essere lui l'inventore degli incantesimi che sta usando, prima di sparire nella notte insieme a Malfoy e ai seguaci di Voldemort. Dopo la morte di Silente, Harry scopre che l'Horcrux trovato è un falso. Al suo interno c'è un biglietto con scritto: "Al Signore Oscuro So che avrò trovato la morte molto prima che tu legga queste parole, ma voglio che tu sappia che sono stato io ad aver scoperto il tuo segreto. Ho rubato il vero Horcrux e intendo distruggerlo appena possibile. Affronto la morte nella speranza che, quando incontrerai il tuo degno avversario, sarai di nuovo mortale. R.A.B." Il film si conclude con Harry, Ron e Hermione in cima alla torre di Astronomia; questi leggono il biglietto trovato all'interno del falso Horcrux ed Harry decide di partire alla ricerca degli altri Horcrux; i suoi due amici però si rifiutano di lasciarlo da solo e decidono di andare anche loro alla ricerca di Horcrux, sotto consiglio di Hermione.

Harry Potter e il prigioniero di Azkaban
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Cuarón, Alfonso

Harry Potter e il prigioniero di Azkaban / directed by Alfonso Cuarón ; screenplay by Steve Kloves ; based on the novel by J. K. Rowling ; director of photography Michael Seresin ; music by John Williams

Milano : Warner Bros. entertainment Italia, 2016

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 1
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Durante le vacanze a casa della terribile famiglia Dursley, Harry Potter non riesce a trattenersi dal lanciare un incantesimo contro la zia Marge, sorella dello zio Vernon. Per fuggire dalla punizione Harry durante la notte fugge di casa per raggiungere il Paiolo Magico, il pub che nasconde l'ingresso alla Diagon Alley. Qui incontra Cornelius Carmell, il Ministro della Magia, che, invece di punirlo per aver usato la magia al di fuori di Hogwarts, gli consiglia di rimandare il suo rientro alla scuola. Pare che un perfido mago, Sirus Black, sia riuscito a fuggire dalla prigione di Azkaban e stia dando la caccia proprio a Harry Potter.

Harry Potter e la camera dei segreti
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Columbus, Chris

Harry Potter e la camera dei segreti / regia di Chris Columbus ; tratto dal romanzo di J. K. Rowling ; sceneggiatura di Steve Kloves ; fotografia Roger Pratt ; musiche di John Williams ; prodotto da David Heyman

[Milano] : Warner Home Video [distributore], 2016

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Harry Potter torna per il secondo anno consecutivo alla Scuola di Magia di Hogwarts, fuggendo dalla casa degli zii. Ma nell'istituto qualcosa sta attentando alla vita di tutti i mezzosangue, i maghi figli di persone senza poteri magici. Harry e i suoi amici decidono di indagare sul mistero che sembra racchiuso nella Camera dei Segreti.

Io non mi arrendo. Seconda puntata. Extra
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Monteleone, Enzo

Io non mi arrendo. Seconda puntata. Extra

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 1
  • Prenotazioni: 0
Io non mi arrendo. Prima puntata
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Monteleone, Enzo

Io non mi arrendo. Prima puntata

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 1
  • Prenotazioni: 0
[archivio elettronico] Più forte ragazzi
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Colizzi, Giuseppe

[archivio elettronico] Più forte ragazzi / regia Giuseppe Colizzi ; Bud Spencer, Terence Hill, Cyril Cusack, Marcello Verziera, Ferdinando Murolo, Reinhard Holldehoff [attori] ; soggetto e sceneggiatura Giuseppe Colizzi, Barbara Alberti, Amedeo Pagani ; fotografia Marcello Masciocchi ; musiche Guido De Angelis, Maurizio De Angelis ; scenografia Piero Poletto

[Campi Bisenzio] : CG Entertainment, 2016

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Salud e Plata sono due piloti d'aereo. Per aiutare un loro amico in difficoltà economiche, decidono di inscenare un incidente aereo per fargli intascare i soldi dell'assicurazione. Partono dunque con un aereo, con il proposito di comunicare alle autorità di volo la loro caduta in un punto imprecisato non lontano dall'aeroporto di destinazione; sfortunatamente il loro aereo precipita veramente nella giungla amazzonica. Rimasti illesi, Plata e Salud raggiungono a piedi una piccola comunità di cercatori d'oro gestita da un locale boss del commercio dei diamanti, Mr. Ears, per il quale lavorano tutti gli appartenenti alla comunità, dai cercatori ai piloti d'aereo che fanno la spola con i centri più vicini. Plata e Salud, trovandosi senza un soldo, decidono invece di mettersi in affari facendogli concorrenza; allo scopo si procurano un vecchissimo aeroplano, che viene rimesso a posto dopo un lungo lavoro di restauro. Durante uno dei viaggi di Plata, Salud, rimasto solo nella foresta, ritrova "Matto", un cercatore di pietre preziose, conosciuto al locale del campo. Dopo averlo invitato a mangiare, l'anziano minatore comincia a raccontare di aver trovato un giacimento immenso di pietre, storia alla quale nessuno (Salud compreso) crede. Il successo della nuova attività dei due attira le ire degli uomini di Mr. Ears che, approfittando dell'assenza di Salud, tendono un agguato a Plata e fanno saltare in aria il loro aeroplano. Decisi a vendicarsi per il torto subìto i due, armati di pistole, irrompono nel locale del campo dove si trovano Mr. Ears e la sua banda, sgominandola a suon di cazzotti e distruggendo, per una fatalità, la fatiscente costruzione. Ricevuti a casa da "Matto", i due decidono di realizzare il sogno del loro anziano amico: tornare a Salvador, città nella quale aveva avuto i suoi trascorsi giovanili. Convinto da una storia inventata da Salud, Matto accetta e si imbarca con loro emozionandosi alla vista della città e meravigliandosi di come l'Uomo abbia potuto realizzare tutto quello che stava vedendo, mentre lui trascorreva la sua vita nella foresta. Questo sentimento, a pochi minuti dall'atterraggio, gli sarà fatale: Plata, appurata la morte dell'amico, si china e si rende conto che la storia dell'immenso giacimento di preziosi, fantasticata dall'ormai defunto cercatore, era vera (trova infatti addosso all'amico, un pezzo di roccia di smeraldi). Tuttavia la polizia locale scopre che i due possiedono questo giacimento e, corrotti da Mr. Ears, impongono loro di cedere metà giacimento; Plata e Salud rifiutano e vengono per questo incarcerati. Rinchiusi in carcere i due discutono su cosa sia meglio fare: Salud vorrebbe aver ragione legalmente, mentre Plata preferirebbe scappare. Ad avere la meglio, con un sonoro cazzotto in testa, è il primo: Plata allora opta per l'evasione silenziosa e fugge di prigione approfittando del sonno di Salud, che resosi conto della presa in giro si cimenta in una rocambolesca fuga che lo porterà nel deserto. Qui viene raggiunto da Plata che lo provoca facendo passaggi radenti con l'aereo destinato alla fuga: Salud, armato di fucile, cede e dopo l'ennesimo passaggio a pochi metri da lui imbraccia l'arma e spara colpendo l'aereo che atterra. Accortosi della presenza di Plata a bordo dell'aeroplano, comincia a correre gridando il nome dell'amico, creduto ucciso, ma quando apre lo sportello del velivolo, Plata si rianima e scaraventa un colpo in volto all'amico, ricordandogli del trattamento che gli era stato riservato in carcere proprio dall'amico. Ne nasce una lotta a suon di pugni e schiaffi che si conclude con la fuga dei due, certi che nessuno andrà a togliere loro il prezioso giacimento.

Giotto, l'amico dei pinguini
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Mcdonald, Stuart

Giotto, l'amico dei pinguini / un film di Stuart McDonald ; sceneggiatura Peter Ivan ; direttore della fotografia Damian E. Wyvill ; musiche Cezary Skubiszewski

[Milano] : Koch Media, ©2016

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Middle Island è una riserva naturale che ospita una colonia di pinguini minori, i più piccoli del mondo. Purtroppo i pinguini vengono razziati dalle volpi e la colonia si sta velocemente riducendo di numero, al punto che il comune locale medita di destinare l'isolotto a un osservatorio di balene, che sulla costa australiana non mancano. Ma la famiglia custode della colonia non accetta questa fine, anche perché vuole rendere onore alla memoria della persona che aveva fondato e protetto la riserva. La famigliola è composta da Swampy, vedovo della fondatrice, sua figlia Emily e la figlia di Emily, Olivia, cui si aggiunge un membro acquisito, il cane Giotto. Giotto è un pastore maremmano che sembra aver perso l'istinto del guardiano, finché non si imbatte in un pinguino minore di cui diventa istantaneamente protettore. Come utilizzare il talento ritrovato del cagnone bianco per scongiurare l'estinzione dei pinguini? Giotto, l'amico dei pinguini è un film australiano basato su una storia reale: esistono infatti un vero Swampy e un vero Giotto, così come esiste la colonia presso la cittadina di Warrnambool che ha davvero rischiato di spopolarsi. Una buona sceneggiatura fa il resto, lavorando sulla caratterizzazione dei personaggi e inserendo elementi di suspence (a misura di bambino) che rendono la trama avvincente. C'è anche molto humour anglosassone, e un che di farsesco impersonato sia da nonno Swampy che, più avanti, dal guardiano Jack che deve smaltire una comicissima "sbornia". La regia lavora sui paesaggi incontaminati della costa australiana accentuandone la magia esotica e orchestra efficacemente l'interazione di attori di varie generazioni e animali di varie razze (e taglie). Il risultato è un film per bambini che diverte anche i grandi, armonioso nella sua evoluzione narrativa e gradevole nella cura dell'immagine. Anche l'utilizzo di alcuni espedienti di regia e di montaggio, dal ralenti al "duello di sguardi" fra Olivia e un feroce accalappiacani, funziona senza distogliere dal cuore della trama che è smaccatamente emotivo, e riguarda i legami fra i membri della famiglia di Swampy, segnati dall'assenza della moglie, nonna e madre scomparsa. Giotto piacerà ai bambini ancora di più nella fase in cui combina solo guai che in quella in cui diventa un ottimo "pastore di pinguini", ma è il rapporto fra lui e Swampy, interpretato con grande calore dall'attore australiano Shane Jacobson, il motore della storia. L'unico volto noto in Italia del cast è il comico americano Alan Tudyk, che però viene superato in risate da Richard Davies, interprete di una serie televisiva per bambini che in Australia è diventata un cult, senza dubbio anche per merito suo.

Leonardo
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Leonardo : dalla National Gallery di Londra / scritto e diretto da Phil Grabsky

Limited edition

Milano : Koch Media, 2016

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
L'era glaciale 4
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Martino, Steve - Thurmeier, Michael

L'era glaciale 4 : continenti alla deriva / directed by Steve Martino, Michael Thurmeier ; story by Michael Berg and Lori Forte ; screenplay by Michael Berg and Jason Fuchs ; music by John Powell

Milano : Twentieth Century Fox home entertainment, 2016

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 1
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Scrat sta cercando ancora di seppellire la sua ghianda quando apre una fenditura e precipita fino al centro della Terra, causando una catastrofe planetaria dalla quale si innesca la deriva dei continenti. Intanto, Manny è un padre iperprotettivo verso la figlia adolescente Pesca, che desidera frequentare i suoi coetanei tra cui Ethan, per cui ha una cotta. Nel frattempo, Sid si riunisce con la sua famiglia, che lo aveva abbandonato e che lo abbandona nuovamente, lasciandogli Nonnina, considerata un peso. Ignorando le proibizioni del padre, Pesca insieme all'amico Louis (un riccio che si comporta come una talpa), si dirige verso le cascate, dove si riuniscono i giovani, ma viene sorpresa da Manny che la sgrida davanti a tutti. Pesca, furiosa, gli dice che non lo vorrebbe come padre. In quel momento avviene la separazione dei continenti, che divide Manny, Sid e Diego da Ellie e Pesca. I tre si salvano su un iceberg galleggiante e, mentre vanno alla deriva, Manny dice a Ellie e Pesca di dirigersi insieme al resto del branco verso un ponte poco distante, dove poi si sarebbero ritrovati. Dopo essere riusciti a sopravvivere a una violenta tempesta e dopo aver scoperto di avere con sé anche Nonnina, fino a quel momento addormentata all'interno di un albero, gli amici vengono catturati da un gruppo di pirati spietatamente determinati, guidati dal terribile e infido Capitan Sbudella (un Gigantopiteco) e dal suo primo ufficiale, una tigre dai denti a sciabola albina di nome Shira. I tre si rifiutano di unirsi all'equipaggio e, dopo una lotta, Manny distrugge la nave nemica, spezzandola in due e facendo cadere in acqua tutti i pirati. Dopo qualche giorno di navigazione il branco e Shira, abbandonata dalla ciurma di Sbudella ma ancora fedele al suo capitano, raggiungono un'isola. Qui scoprono che i pirati hanno assoggettato degli animaletti, gli iraci, per farsi costruire una nuova nave. Manny progetta di rubarla e tornare a casa con il loro aiuto dopo che Sid è riuscito a comunicare con essi. Più tardi, Shira (tenuta prigioniera) e Diego discutono e qui si conoscono più intimamente: lui dice di aver lasciato il suo branco di tigri perché non condivideva la loro mentalità e anche lei dice di aver fatto lo stesso. Il giorno dopo Shira scappa e si riunisce alla ciurma di Sbudella, pronta a partire, ma il capitano rimane deluso di lei perché non ha ucciso Manny. Allora lo scimmione la degrada e le ordina di eliminare Diego. Qui la femmina di tigre inizia a capire che Sbudella non è un amico e deve obbedirgli, se non vuole morire per mano sua. Il gruppo riesce a rubare la nave di Sbudella, ma prima che anche Diego possa salire, Shira lo attacca: anche se riesce a convincerla a venire via con lui, lei, essendosi affezionata a lui, decide di bloccare Sbudella che stava per raggiungerli. Ma il primate non si arrende; a quel punto,spacca un gigantesco blocco di ghiaccio in due, creando una nuova nave e promette di vendicarsi. Pesca, intanto, per essere accettata da Ethan e dalla sua cerchia dice di non essere amica di Louis, ma si fa sentire proprio dalla talpa che, ferito, la evita. Allora la giovane mammut si pente del proprio atteggiamento e capisce che i suoi nuovi amici si divertono a rischiare spesso la vita, trovando il pericolo come una forma di gioco e di divertimento. Dopo esser sfuggiti a delle sirene, gli amici raggiungono il ponte, che però è ormai andato distrutto. Ellie e Pesca sono state catturate da Sbudella, che vuole distruggere tutto ciò che è caro a Manny. Quando tutto sembra precipitare compare sulla scena Amorina, una gigantesca balena preistorica addomesticata da Nonnina e grazie al suo aiuto la ciurma dei pirati viene sconfitta. Louis dimostra il suo grande amore verso Pesca e sfida Sbudella con grande coraggio e Pesca stessa lo stordisce usando le sue competenze di opossum ereditate da Ellie, salvando la madre. Sbudella non è sconfitto: si rialza e attacca Manny. La sfida finale avviene su un pezzo di ghiaccio che scorre a tutta velocità verso l'oceano. Dopo aver avuto la meglio sul nemico, Manny viene salvato da Amorina, mentre Sbudella viene attirato e divorato da una sirena che ha preso le sembianze di una femmina della sua specie. Manny e la sua famiglia si ricongiungono e Shira diventa la compagna di Diego. Con la vecchia casa distrutta gli altri animali raggiungono una nuova terra per iniziare una nuova vita con un mondo sempre di ghiaccio, dunque una specie di penisola. Nel frattempo Scrat arriva a "Scratlantide", una terra dove altri scoiattoli come lui hanno abbandonato l'essenza di puri roditori per elevarsi attraverso lo studio delle scienze. Scrat, sopraffatto dalla propria natura di roditore, si avventa su tutte le ghiande dell'isola fino a prenderne una gigantesca, che però fungeva da tappo, facendo inavvertitamente affondare la città. Si ritrova così da solo nel deserto del Nevada, senza più ghiande, e si mette a urlare. Alla fine Sid, Manny, Diego, Ellie, Pesca, Crash, Eddie, Nonnina, Shira, Louis, Steffie e Ethan cantano una canzone e ballano, festeggiando insieme il ricongiungimento con la loro famiglia.

Words and pictures
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Words and pictures / regia di Fred Schepisi ; scritto da Gerald Dipego ; direttore della fotografia Ian Baker ; musiche Paul Grabowsky ; produttore Gerald Dipego, Fred Schepisi ; [cast] Clive Owen, Juliette Binoche, Bruce Davison... [et al.]

[Milano] : Koch Media, [2015], c 2014

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 1
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Jack Marcus, docente di inglese e scrittore dal talento ormai esaurito, combatte da tempo una lotta contro la dipendenza dei giovani per i media e per i voti scolastici, cercando di incoraggiare i suoi studenti a una maggiore valorizzazione della parola scritta. Dina Delsanto insegna arte presso la stessa scuola di Jack, con il quale gareggia per far apprezzare piuttosto l'uso delle immagini e della raffigurazione pittorica. Entrambi gli insegnanti sottopongono così gli alunni a una serie di test, per capire effettivamente se siano più potenti le parole o le immagini. Attraverso queste continue sfide, tra i due si instaura un forte legame, che li aiuterà a superare gli ostacoli della vita.

Walesa, l'uomo della speranza
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Wajda, Andrzej

Walesa, l'uomo della speranza / regia di Andrzej Wajda ; screenplay Janusz Glowacki ; direttore della fotografia Pawel Edelman ; musica Pawel Mykietyn ; produttore Michal Kwiecinski ; [cast] Robert Wieckiewicz, Agnieszka Grochowska, Maria Rosaria Omaggio... [et al.]

Milano : Eagle Pictures [distributore], [2015]

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
[Archivio elettronico] Into the woods
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

[Archivio elettronico] Into the woods / directed by Rob Marshall ; Meryl Streep, Emily Blunt, James Corden, Anna Kendrick, Chris Pine, Johnny Depp ... [et al.] [attori] ; screenplay by James Lapine ; based on the musical by Stephen Sondheim and James Lapine ; director of photography Dion Beebe ; music and lyrics by Stephen Sondheim

Milano : Walt Disney Studios home entertainment, ©2015

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 1
Come me
0 0 0
Collage

Aziz, Fuad

Come me / Fuad Aziz

Bazzano : Artebambini, [2015?]

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
L'anatra all'arancia
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

L'anatra all'arancia / un film di Luciano Salce

Milano : Warner Bros Entertainment Italia, 2014

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Livio e Lisa Stefani sono una coppia in crisi: in dieci anni di matrimonio non si sono mai fatti mancare storie extraconiugali, ma il loro rapporto sembra destinato a chiudersi definitivamente in quanto Lisa è innamorata di Jean-Claude, un francese ricco e affascinante, e intende andare a vivere in Francia con lui. Livio è gelosissimo di Lisa, che - sia pure a modo suo - ama profondamente, ma anziché reagire violentemente adotta una tattica più sottile: propone alla donna di passare un ultimo fine settimana insieme nella loro villa al mare, invitando anche Jean-Claude, con cui ostenta di voler diventare amico. A questo punto però Lisa non può impedire che anche Livio porti una compagnia femminile: quindi si unisce ai tre Patty, la disinibita segretaria e amante di lui detta la pigna secca. Nell'incontro a quattro, che ufficialmente dovrebbe consacrare civilmente e senza traumi una separazione consensuale, la gelosia cresce tra i due consorti e ognuno cerca di screditare l'altro agli occhi del rispettivo amante. Lisa, in cuor suo furiosa per la relazione di Livio con la giovane e sexy Patty, è costretta a controllarsi per rimanere all'altezza dell'apparente calma del marito. Livio prepara una sua specialità culinaria, l'anatra all'arancia, specificando che è il pasto del loro viaggio di nozze e che il suo tocco personale è il piticarmo, presunta spezia afrodisiaca. I divertenti equivoci che si vengono a creare tra i quattro (più la gelosia che provano a vicenda Lisa e Livio) fanno da sfondo ad una serata davvero particolare e divertente. L'indomani mattina, poco prima della partenza con Jean-Claude, Lisa si lascia sfuggire che non è più tanto certa di volerlo accompagnare; il transalpino, umiliato, decide di andarsene da solo e Livio, a sorpresa, gli dà un pugno. Lisa cambia ancora idea e si dichiara pronta ad andarsene con il suo amante, così i due partono in battello. Livio, disperato, li rincorre con il motoscafo, ma il motore si blocca improvvisamente. Mentre Livio tenta di raggiungere la riva a nuoto si rende conto che non è solo: anche Lisa è in mare, si è gettata dalla barca del suo amante. Alla fine i due coniugi si riconciliano.

[Archivio elettronico] Sole a catinelle
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Nunziante, Gennaro <1963 >

[Archivio elettronico] Sole a catinelle / regia di Gennaro Nunziante ; Checco Zalone, Miriam Dalmazio, Aurore Erguy, Valeria Cavalli ... [et al.] ; soggetto e sceneggiatura Luca Medici, Gennaro Nunziante ; musiche originali di Luca Medici ; costumi Marina Roberti ; direttore della fotografia Agostino Castiglioni

Milano : Warner Bros Entertainment, c2014

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Checco Zalone è un trentaseienne emigrato da un trentennio al nord Italia dal meridione, che lavora come cameriere in un hotel di grande lusso sul Canal Grande a Venezia ed ha una passione per l'alta finanza. Vive a Padova, è sposato con l'operaia siciliana Daniela ed ha un figlio di 10 anni, Nicolò, ragazzino intelligente e dotato. Nel 2013, proprio nel giorno in cui la moglie perde il lavoro a causa della chiusura della fabbrica, a causa della grande recessione, Checco si licenzia dal suo impiego perché lo reputa poco stimolante e si mette alla ricerca di un'occupazione più redditizia: alla fine trova impiego come venditore porta a porta presso l'azienda che vende gli aspirapolvere Fata Gaia. All'inizio le cose vanno molto bene, perché Checco vende gli elettrodomestici a tutto il suo enorme parentado di zie e cugine e, con i soldi guadagnati, compra a credito una lunga serie di oggetti molto lussuosi. A un certo punto però i parenti finiscono, il giovane non ha più clientela per i suoi aspirapolvere e non riesce quindi ad onorare i pagamenti, pertanto tutte le sue proprietà vengono pignorate da Equitalia e la Fido Fly, società finanziaria, gli fa pressione affinché paghi le 48 rate mancanti. Umiliata ed arrabbiata per questa situazione, la moglie lo caccia di casa e va a vivere dai suoi genitori portando Nicolò con sé. Checco, poiché Nicolò vuole stare un po' anche con lui, fa al figlio una promessa: se prenderà tutti dieci nella pagella di fine anno a scuola, gli regalerà una vacanza estiva da sogno, come un "sole a catinelle". Naturalmente Checco azzarda solo per non farlo piangere, essendo convinto che il figlio non ci riuscirà, dato che a scuola prendeva sempre voti intorno all'8. Nicolò però si impegna a fondo e, contro ogni previsione, riesce ad ottenere una pagella perfetta. Checco prova a convincere la maestra ad abbassare almeno uno dei voti, ma l'insegnante è inflessibile. Checco non se la sente di deludere Nicolò, quindi, pur non avendo soldi a disposizione, è costretto a organizzare un viaggio. Per il suo progetto di vacanza low-cost, decide di andare a Limosano, in Molise, sua terra d'origine, e alloggiare dalla zia Ritella, che non vedeva più da quando era piccolo: in questo modo spera di non spendere neanche un euro e al tempo stesso di cercare di vendere aspirapolvere alle altre anziane parenti. Le cose tuttavia si mettono male per lui: Ritella si dimostra molto tirchia e lo opprime, le vecchie zie sono tutte morte o emigrate in Canada, Nicolò non gradisce affatto la noiosa destinazione (nel paese lui è l'unico bambino, addirittura gli anziani abitanti del paese dimostrano di non sapere neppure cosa sia un bambino) e nemmeno il cugino di Checco, Onofrio, riesce a risollevarli. Stanco della situazione in cui si trova e ormai consapevole delle reali intenzioni del padre, Nicolò chiede aiuto alla madre, che gli propone di partire insieme alla famiglia di una sua collega, dicendogli di farsi portare al porto di Piombino per unirsi a loro. Dopo una discussione tra Checco e il bambino, inizialmente intenzionato a seguire il consiglio della madre, Nicolò decide all'ultimo minuto di restare col padre. Arrivati in Toscana, durante il viaggio di ritorno, Nicolò nota il cartello indicatore di uno zoo; i due scendono dalla macchina ed incontrano un bambino di nome Lorenzo, che soffre di mutismo selettivo, ma Checco coi suoi modi rustici riesce a farlo parlare. Zoe, la madre del bambino, è una giovane ed elegante donna francese che, per senso di gratitudine e per cercare di far sbloccare il bambino, invita Checco e Nicolò nella sua bella villa; successivamente, colpita dalla simpatia dell'ospite, lo conduce a feste e incontri esclusivi con industriali e VIP. Zoe è infatti una donna molto ricca, in quanto lei e sua madre sono proprietarie al 33% di un'azienda che vuole comprare proprio la finanziaria con cui Checco è indebitato, la Fido Fly. Quest'acquisizione è caldeggiata da due loschi amici della madre di Zoe, Piergiorgio Bollini e Vittorio Manieri. Durante un loro meeting informale Checco, seppur non invitato, parla negativamente della Fido Fly, dicendo che si tratta di un'impresa vicina al fallimento: i due non gli danno retta, ma poco dopo si devono ricredere quando leggono sul giornale che la ditta ha avuto un crack. Gelosi dell'ascendente che lo sgrammaticato parvenu ha nei confronti di Zoe, i due cercano di ingraziarselo regalandogli sigari, invitandolo a giocare a golf e facendolo partecipare a una riunione massonica. A un certo punto Vittorio e Checco appaiono insieme in televisione, nel programma L'Estate dei VIP, in cui, a bordo di un lussuoso yacht, discutono se siano migliori gli spumanti secchi o quelli frizzanti: qui si scopre però che Vittorio è il datore di lavoro che ha licenziato Daniela, la quale, furiosa per la nuova frequentazione dell'ex marito, gli manda un messaggio in cui gli fa credere per ripicca di avere un nuovo compagno (un sindacalista della sua azienda). Checco, disgustato da questo individuo, viene preso dallo sconforto, abbandona la villa di Zoe e torna a casa per lasciare il figlio dalla madre, evocando alla sua maniera i bei momenti passati con lei; nel frattempo si vede il dottor Surace, il capo di Checco, mentre elimina il suo fascicolo, licenziandolo, perché da quando è partito non ha venduto nemmeno un articolo. Due mesi dopo Zoe riapre la fabbrica di Daniela, e Checco, vestito da sindacalista comunista, presenzia all'inaugurazione; nel suo discorso il protagonista descrive con parole toccanti il suo amore per la moglie, dicendosi disposto a tutto pur di tornare insieme: la donna accetta e la famiglia Zalone si ristabilisce, con Daniela che lavora e Checco che svolge le faccende di casa, oltre a Onofrio e all'avara zia Ritella.