Le novità del sistema

Includi: tutti i seguenti filtri
× Lingue Spagnolo

Trovati 6 documenti.

Falcó
0 0 0
Libri Moderni

Pérez-Reverte, Arturo

Falcó / Arturo Pérez-Reverte

Barcelona : Alfaguara, 2016

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
[Archivio elettronico] Into the woods
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

[Archivio elettronico] Into the woods / directed by Rob Marshall ; Meryl Streep, Emily Blunt, James Corden, Anna Kendrick, Chris Pine, Johnny Depp ... [et al.] [attori] ; screenplay by James Lapine ; based on the musical by Stephen Sondheim and James Lapine ; director of photography Dion Beebe ; music and lyrics by Stephen Sondheim

Milano : Walt Disney Studios home entertainment, ©2015

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 1
  • Prenotazioni: 0
[Archivio elettronico] Provaci ancora, Sam
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Ross, Herbert

[Archivio elettronico] Provaci ancora, Sam / Herbert Ross [regista] ; Woody Allen, Diane Keaton, Tony Roberts, Jerry Lacy, Susan Anspach, Jennifer Salt [attori] ; screenplay by Woody Allen ; produced by Arthur P. Jacobs ; music by Billy Goldenberg.

Milano : Paramount pictures, c2011

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: San Francisco : il critico cinematografico Allan Felix è reduce dal divorzio dalla moglie Nancy. Linda e Dick Christie, una coppia di suoi amici, cercano di convincerlo a frequentare altre donne e a tentare di ricostruirsi una vita sentimentale. Allan accetta il suggerimento e inizia la ricerca di una nuova compagna, assistito dalle apparizioni di Humphrey Bogart, suo idolo, che gli offre consigli sul comportamento da tenere con le donne. Per far colpo sulle donne che gli vengono via via presentate dagli amici, Allan non fa altro che indossare sempre una maschera: cerca di apparire sexy, disinvolto e sofisticato anche se non ci riesce quasi mai, per colpa della sua goffaggine e della sua indole fortemente ansiosa ed emotiva. Dopo diversi incontri coronati dall'insuccesso, Allan si accorge che sta iniziando a provare qualcosa per Linda, la moglie del suo migliore amico, l'unica donna con la quale si sente a proprio agio e può mostrarsi quale è, senza la necessità di assumere atteggiamenti artificiosi. Anche Linda si scopre attratta da Allan ma la loro relazione, che rimane ignorata da Dick, è destinata a non avere seguito, proprio come accade per Rick (Bogart) e Ilsa (Ingrid Bergman) nel film Casablanca del 1942.

L'ultima casa a sinistra
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Iliadis, Dennis

L'ultima casa a sinistra / directed by Dennis Iliadis ; screenplay by Adam Alleca and Carl Ellsworth ; based on the motion picture written and directed by Wes Craven ; director of photography Sharone Meir ; music by John Murphy

[Roma] : Universal Pictures Italia, ©2009

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Il film si apre con Krug Stillo, un criminale che riesce a scampare alla galera grazie all'aiuto della sua fidanzata Sadie e del fratello Francis, che speronano l'auto degli agenti di custodia che lo stavano scortando in prigione e successivamente li uccidono in modo brutale. La scena si sposta poi sulla famiglia Collingwood, composta da John, un chirurgo, dalla moglie Emma e dalla loro figlia adolescente Mary, appassionata nuotatrice. Essendo estate e bisognosi tutti di una vacanza, i Collingwood si recano alla propria casa sul lago, che si trova in una zona isolata e tranquilla. Qui, la ragazza ne approfitta per andare a trovare l'amica Paige, che non vede da tanto tempo e che lavora come commessa in un market della vicina città. Al negozio, le due giovani conoscono Justin, un loro coetaneo che gli offre della marijuana in cambio di un pacchetto di sigarette, non potendole acquistare in quanto minorenne. Le due amiche accettano e lo stesso pomeriggio, essendo state invitate da Justin a passare a prendere la roba presso il motel dove alloggia, si recano sul posto. Proprio mentre tutto sembra andare per il meglio, tornano i parenti del ragazzo, che si rivelano essere proprio Krug (suo padre), Francis (suo zio) e Sadie. In un attimo, l'allegro pomeriggio prende una brutta piega: difatti, dopo essersi fatti presentare Mary e Paige, Krug dice al figlio che la notizia della sua evasione e dell'uccisione dei due agenti è sulla prima pagina del quotidiano locale e che devono andarsene subito. Per non rischiare poi di avere testimoni, la banda decide di portare con sé le due amiche, lasciando la città con l'auto che Mary aveva preso in prestito dai genitori. Poco dopo, mentre stanno allontanandosi dalla città assieme ai criminali, nel tentativo di scappare, Mary colpisce al volto Sadie con l'accendi sigari dell'auto. Ne nasce una colluttazione durante la quale Krug perde il controllo della vettura e finisce fuori strada. Francis si rompe il naso e, nel caos che segue, Paige riesce a scappare, venendo però presto ripresa e riportata in mezzo alla boscaglia dove si trovano da Sadie e Francis. Krug, notando poi l'autocontrollo di Mary nonostante la situazione, cerca di costringere il figlio ad avere un rapporto sessuale con la ragazza. Al rifiuto di questi, viene insultato da Paige, disgustata dalla scena. L'uomo allora, furibondo, uccide la giovane sotto gli occhi sconvolti dell'amica Mary, dopodiché violenta selvaggiamente quest'ultima. Poco dopo, Mary, facendosi forza e approfittando di un momento di distrazione dei criminali, colpisce Krug con un sasso e scappa verso il lago, riuscendo a tuffarsi e a prendere il largo nuotando velocemente. Rincorsa dai malviventi, Krug le spara più volte dalla riva, riuscendo infine a colpirla alla spalla e lasciandola esanime. Convinti di averla uccisa, i criminali riprendono la fuga, ma il successivo scoppio di un violento temporale li costringe a cercare riparo nelle vicinanze. Camminando fra la boscaglia, i quattro notano alla fine la casa dei coniugi Collingwood e si presentano alla loro porta facendosi passare per campeggiatori in difficoltà. John ed Emma, del tutto ignari di quanto accaduto alla figlia e alla sua amica Paige, li accolgono con molta cortesia e li invitano a passare la notte nell'adiacente casetta per gli ospiti, per poter così andarsene il mattino seguente. Successivamente, Justin, visibilmente sconvolto dagli eventi della giornata, nota una foto di Mary appesa al frigorifero in cucina. Realizzando perciò chi sono i Collingwood, lascia loro intenzionalmente, vicino al lavabo, una collanina persa da Mary durante lo stupro, regalatagli dal fratello morto l'anno prima. Poco dopo, quando gli ospiti si sono ormai coricati, John ed Emma sentono dei rumori provenire dal portico della casa. Usciti a controllare, trovano Mary, sopravvissuta allo sparo ma in condizioni critiche. John, grazie a dei mezzi di fortuna, riesce a curarla, ma ben presto si accorge anche della violenza subita dalla figlia e gli risulta evidente che la stessa ha bisogno di essere portata all'ospedale. Frattanto, la moglie Emma trova la collanina lasciata da Justin in cucina e, avvertito il marito, comprendono di aver dato ospitalità ai seviziatori della figlia. Sconvolti e furibondi, i due decidono di vendicarsi. La prima vittima è Francis: questi difatti, poco dopo, si presenta in cucina, mentre Emma si sta armando di un coltello, dicendole di non riuscire a dormire per colpa del temporale. Nello stesso tempo convinto che la donna abbia un interesse per lui, cerca di abbordarla. Quando vede che Emma risponde alle sue avance proponendogli di bere del vino e di fare un idromassaggio assieme, Francis si allontana euforico per raggiungere il bagno. Dovendo passare per il salotto però, vede Mary adagiata sul tavolo e capisce chi sono i Collingwood, ma è troppo tardi: John ed Emma lo aggrediscono alle spalle e, dopo averlo torturato infilandogli un braccio nel tritura rifiuti, lo uccidono conficcandogli un martello nel cranio. La coppia si reca poi nell'adiacente casetta per gli ospiti per eliminare anche Krug e Sadie. Dopo averli sorpresi nel sonno, Emma uccide la donna sparandole con la pistola di Krug, che Justin aveva prontamente sottratto al padre. Nel trambusto che segue, Krug riesce a scappare e a nascondersi nella casa principale. John gli dà la caccia, riuscendo infine a farlo uscire allo scoperto. Fra i due uomini ne nasce una lotta all'ultimo sangue, ma proprio mentre John sembra avere la peggio, arrivano in suo soccorso Emma e Justin. Krug viene così messo temporaneamente fuori combattimento ed infine, per completare la sua vendetta, John paralizza il criminale dal collo in giù recidendogli il midollo spinale con un taglierino, dopodiché gli infila la testa in un forno a microonde acceso, facendogliela esplodere. Ucciso Krug, la famiglia Collingwood , assieme a Justin, unico sopravvissuto dei Stillo, lasciano l'abitazione sul motoscafo, prendendo il largo sul lago.

[archivio elettronico] The Bourne ultimatum - Il ritorno dello sciacallo
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Greengrass, Paul

[archivio elettronico] The Bourne ultimatum - Il ritorno dello sciacallo / directed by Paul Greengrass ; Matt Damon, Julia Stiles, David Strathairn, Scott Glenn, Paddy Considine, Edgar Ramirez, Albert Finney, Joan Allen [attori] ; music by John Powell ; costume designer Shay Cunliffe ; editor Christopher Rouse ; director of photography Oliver Wood ; based on the novel by Robert Ludlum ; screenstory by Tony Gilroy ; screenplay by Tony Gilroy and Scott Z. Burns and George Nolfi

special edition

[Roma] : Universal Studios, c2007

  • Copie totali: 2
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Jason Bourne sfugge alla polizia di Mosca e va a Parigi a parlare col fratello di Marie, mentre la direzione della multinazionale dello spionaggio decide di continuare a dargli la caccia. A Torino il giornalista Simon Ross incontra Neal Daniels, ufficiale supervisore dell'addestramento di Jason Bourne, e raccoglie delle notizie per un'inchiesta giornalistica. Ritornato a Londra, telefona in sede parlando dell'Operazione Blackbriar, venendo intercettato per mezzo di ECHELON dall'agenzia di spionaggio. Viene subito avvisato il responsabile di Blackbriar, Noah Vosen, che si attiva per bloccare la notizia e il giornalista; Vosen fa mettere standby un sicario. Bourne va a Londra e incontra Simon Ross alla stazione Waterloo; riesce appena a sapere qualcosa di Blackbriar, l'upgrade di Treadstone, quando Ross viene assassinato dal sicario. Bourne prende la borsa di Ross e fra le sue carte trova l'indirizzo di una banca di Madrid, la Sewell and Marbury, dove si dirige. Neal Daniels, che attualmente è il responsabile dell'agenzia a Madrid, sente alla televisione della morte di Simon Ross e decide di scappare a Tangeri, in Marocco. In Spagna, Bourne cerca Daniels ma non lo trova; al suo posto incappa in Nicky Parsons, che decide di aiutare Bourne, mentendo a Vosen che le ha telefonato. Nicky Parsons sa dove è Daniels, e insieme si dirigono a Tangeri. Intanto Pamela Landy viene a sapere da Noah Vosen che Blackbriar era nato come normale programma di sorveglianza, ma adesso è diventato il nome di copertura di tutte le operazioni clandestine, consegne straordinarie, intrusioni, interrogatori sperimentali e azioni letali, se necessario. Così, Vosen manda un sicario in Marocco per eliminare Neal Daniels.

28 giorni
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Thomas, Betty

28 giorni / directed by Betty Thomas ; written by Susannah Grant ; music by Richard Gibbs

[Milano] : Columbia Tristar Home Entertainment, c2003

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 1
  • Prenotazioni: 0

Abstract: La giovane reporter Gwen Cummings ed il fidanzato Jasper conducono una vita di eccessi a base di alcol e sostanze stupefacenti. Questa attitudine di Gwen culmina il giorno del matrimonio di sua sorella Lily, quando in preda ai fumi dell'alcol non soltanto rovina l'intero ricevimento, ma provoca un incidente e distrugge la limousine noleggiata per l'occasione. Durante il processo che ne consegue Gwen viene condannata a passare ventotto giorni presso un centro di riabilitazione. Gwen è particolarmente riluttante nell'accettare l'idea, e rifiuta tutti i trattamenti a cui dovrebbe sottoporsi in clinica, rifiutando di ammettere di essere una alcolista. Dopo aver conosciuto alcuni degli altri ospiti della clinica, Gwen gradualmente inizia a riesaminare la propria vita, realizzando finalmente di avere un problema serio. Gli altri pazienti della clinica infatti si dimostreranno particolarmente disponibili nei confronti della giovane, che stringerà amicizia con Andrea, una diciassettenne tossicodipendente ed autolesionista. Il percorso di guarigione di Gwen si dimostrerà più complicato del previsto, anche per via delle complicazioni sorte con il fidanzato Jasper che non vuole abbandonare il suo stile di vita.